I Edizione

I Edizione

Rudy Buratti Direttore Enologo di Castello Banfi, si è diplomato presso la Scuola Enologica di San Michele all'Adige nel 1981.
Protagonista della straordinaria storia imprenditoriale di Banfi, è prematuramente scomparso nel gennaio 2018.

La Fondazione Banfi e il Centro Agricoltura Alimenti Ambiente di San Michele all'Adige intendono ricordarne la figura umana e professionale, portandola a esempio ai giovani.

Il premio è stato attribuito ad una tesi/elaborato finale di laurea triennale in Viticoltura ed Enologia a carattere sperimentale, che abbia affrontato tematiche di ambito viticolo ed enologico.

  • Il vincitore ha ottenuto un premio in denaro dell’importo di 1.500 (millecinquecento) euro.
  • Il vincitore è stato altresì invitato a frequentare gratuitamente la Summer School Sanguis Jovis dell’anno corrispondente.

Premiazione

Lunedì 15 luglio 2019
Teatro degli Astrusi (Montalcino)

La Fondazione Banfi ha presentato, alla presenza della Commisione Giudicante, delle Autorità locali e della famiglia Buratti, la premiazione finale della 1ª Edizione del Premio di Laurea in Viticoltura ed Enologia Rudy Buratti.

Con giudizio unanime, la Commissione ha ritenuto la tesi del Dott. Stefano Dalledonne, dal titolo "Come evolve il vino su uno scaffale di un supermercato? Valutazione di parametri chimici, fisici e sensoriali", la più meritevole per l’originalità dell’argomento e per le ricadute pratiche sull’enologia italiana. 

 

Sono intervenuti:

  • Prof. Attilio Scienza, Presidente Sanguis Jovis
  • Prof. Massimo Bertamini, docente e coordinatore del corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia del C3A, Università di Trento - Fondazione Edmund Mach
  • Rodolfo Maralli, Presidente Fondazione Banfi
  • Enrico Viglierchio, AD Banfi
  • Silvio Franceschelli, Sindaco di Montalcino